Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed alle finalità illustrate nella cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su di un link o proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.


Guida alla scelta

Stai pensando di acquistare un camper ma non sai come scegliere quello che fa per te?  Ecco una piccola guida che speriamo possa aiutarti a scegliere bene!

Il primo passo è individuare la tipologia di camper più adatto alle vostre esigenze, siccome il camper non si compra a "metro quadro", spesso l'utente alla prima esperienza si orienta su camper molto più grandi, anche in termine di posti letto, di quanto in realtà gli occorrerebbe. Questa scelta spesso è data dal fatto che i grandi mansardati usati, hanno un prezzo più basso dei van o dei semintegrali, ma potrebbe essere la scelta migliore o la peggiore; quel che dovreste chiedervi è : "cosa voglio farne?" Più l'utilizzo del camper previsto è stanziale, meno avrò bisogno di un camper agile e maneggevole, e viceversa.  Se intendo sostituire un'autovettura con un camper, sicuramente la scelta ricadrà su un agile VAN; se la mia necessità è di avere un'auto che passi anche nel box , nei parcheggi sotterranei ecc, il polivalente con tetto a soffietto è l'unica possibilità.  Se la mia esigenza è semplicemente quella di una "casa" comoda e spaziosa da utilizzare per vacanze prevalentemente stanziali, un comodo autocaravan sarà la scelta più ovvia.

E qui viene il bello, perchè in realtà la maggior parte degli utenti vorrebbero fare un po' entrambe le cose, quindi la scelta ricadrà sui veicoli di dimensione media, per esempio un semintegrale o un van tra i 6 metri e i 6 metri e mezzo. Non esiste una scelta migliore in senso assoluto, quel che è certo è che siamo in un periodo storico dove il van sta avendo una grande espansione sul mercato, perchè ha delle carte molto importanti a suo favore: oltre che in termini di agilità vince in termini di sicurezza, costi di manutenzione e riparazione, tenuta del valore nel tempo ecc. Ognuno dovà mettere sulla bilancia gli aspetti per lui più importanti e trarre conclusioni il più possibile razionali, ma la guida di un esperto , e noi ci riteniamo particolarmente bravi in questo, sarà fondamentale per mettere in evidenza pregi e difetti delle varie soluzioni, e orientarvi in fine alla scelta migliore per il vostro equipaggio.

Le tipologie

Il termine autocaravan comprende tutti i veicoli motorizzati attrezzati in modo permanente al trasporto e all'alloggio. Tra questi si possono distinguere diverse tipologie in base al tipo di scocca: mansardati, semintegrali, motorhome (detti anche integrali) e camper (detti anche camper puri, van o furgoni camperizzati).

alcuni camper puri
Globecar Roadscout, splendido camper da coppia
Roadscout tetto a soffietto ( + 2 posti letto )
Poessl 2Win, il best seller d'Europa
Poessl 2Win Vario, il 4 posti per eccellenza
Interno Globescout
Camper (o camper puro, furgonato, furgone camperizzato, van): veicolo abitabile allestito nella scocca del furgone senza modifiche alla struttura originale ma soltanto coibentato. Il tetto può essere modificato con strutture fisse o sollevabili. Sono i veicoli più compatti, adatti a un campeggio itinerante ma anche all'uso quotidiano per le dimensioni paragonabili ad una monovolume. Modelli a 6 posti solo su meccaniche più grandi come Daily Iveco.
La scocca risponde agli standard di sicurezza del settore automobilistico, quindi garantiscono maggiore protezione agli occupanti, e minori costi di riparazione in caso di urto, oltre che un azzeramento dei costi per i tagliandi sull'impermeabilità della cellula, richiesti solo sull'autocaravan.
Ideale per chi ha a disposizione solo brevi fine settimana e che necessita di spostamentio rapidi senza dover prevedere soste nei campeggi, o per chi intende affrontare lunghi tour. Meno raccomandabili a chi preferisce sostare lunghi periodi nello stesso posto.

esempi: Possl, Globecar, Clever, RoadcarConcorde Compact , Westfalia

Da 2 a 6 posti viaggio\letto.




La scelta consigliata per la coppia o le famiglie di massimo 4 persone che prediligono la sicurezza, la praticità di spostamento e il campeggio itinerante.

Pro: versatili, polifunzionale, adatti a raggiungere mete impegnative, più sicuri, nessuna manutenzione alla scocca, più facile da guidare per misure e stabilità. Niente problemi di infiltrazioni, riparazioni alla carrozzeria più economiche. Più veloci e con minori consumi.

Contro: il costo non sempre contenuto. Quasi sempre 4 posti massimi, ma aumentabili tramite tetto a soffietto (anche su Ducato ecc). Richiede qualche piccolo compromesso per quanto riguarda lo spazio per lo stivaggio di bagagli e vestiti.

Prezzi sul nuovo: da poco più di 35000 euro ( Roadcar , Clever ), mediamente sui 45.000

Prezzi sull'usato: grande tenuta del valore, usati di 10 anni euro4 mediamente non scendono di molto sotto i 30.000 euro

Westfalia Mercedes Viano Marco Polo
Renault Vivair Plus, il tetto a soffietto con bagno
Vw T5 California
Interno del Vw T5 California: il letto ricavabile sotto.
Camper puro con tetto sollevabile: il veicolo polivalente per eccellenza, ciò che più si avvicina ad una monovolume per ingobro è guidabilità. Hanno il vantaggio di poter essere parcheggiati esattamente come una vettura data l'altezza inferiore ai 2 metri, in oltre per l'uso quotidiano, dispongono di un ampio bagagliaio. Non hanno il bagno salvo che in rarissimi esemplari. Sul nuovo con bagno proponiamo il modello Vivair. La scelta ideale per sostituire l'auto di famiglia. Il prezzo non deve spaventare perchè... vedi nota

esempi: Westfalia Marco Polo , VW California

Da 2 a 4 posti letto, 4 o 6 posti viaggio.




La scelta consigliata per chi vuole sostituire l'auto di famiglia e farne un unico veicolo a 360°. Scelta obbligata per chi intende rimessare il camper in un box auto standard

Pro: polivalenti, grandi possibilità di carico grazie agli interni dinamici e spesso removibili, parcheggiabili nel box, costano poco più di una monovolume e danno molto di più, con costi di gestione più bassi. Più veloci e con minori consumi.

Contro: non hanno quasi mai il bagno. Meno coibentati per l'inverno, sopratutto il letto sul tetto, ma che con pannelli termici e canalizzazione dell'aria calda sul tetto possono essere utilizzati anche a -20°c

 

Prezzi sul nuovo: da circa 40000 euro ( Possl Campster ), mediamente sui 50.000 euro

Prezzi sull'usato: grande tenuta del valore

Un mansardato su Ford
Un mansardato Laika su Iveco
Un mansardato McLouis sul nuovo Ducato
Inteno di un 7 posti
 
I camper mansardati, detti anche motorcaravan, sono veicoli realizzati applicando un abitacolo prefabbricato su un autotelaio cabinato (la meccanica di base). Prendono il nome dalla loro caratteristica "mansarda", ovvero il prolungamento della cellula che ospita un letto matrimoniale sopra alla cabina di guida. Rispetto al camper puro offrono spesso accessori quali frigo doppio, forno, doccia separata ecc,  che ne aumentano il comfort.

Da 4 a 7 posti letto.




La scelta consigliata per famiglie oltre le 4 persone che cercano ampi spazi di carico e abitabili, e prediligono il campeggio stanziale a quello itinerante.

 
Pro: spaziosi, maggior possibilità di completamento con accessori quali doccia separata, forno, frigo doppio ecc. L'unica soluzione che prevede fino a 7 posti letto. Possibilità di garage per il trasporto di moto.

Contro: poco aerodinamici: più lenti e con consumi più alti. Misure ingombranti e minor stabilità. Gli svantaggi della scocca a sandwich.

Prezzi sul nuovo: da poco più di 45000 euro

Prezzi sull'usato: l'ampia offerta sul mercato riduce i prezzi, ma l'usato recente scarseggia rispetto all'usato dopo il 2007. usati euro4 da poco più di 20.000 euro

Un compatto semintegrale Miller
e un pi�?¹ spazioso Adria
Interno tipoco del semintegrale
Anche i camper semintegrali sono abitacoli montati su autotelaio cabinato, ma la loro cellula è sprovvista di mansarda, sono quindi più aerodinamici e solitamente più bassi dei mansardati e motorhome. Pochi modelli sono dotati di letto basculante, quindi pochi semintegrali offrono più di 4 posti. Rispetto al camper puro offrono spesso accessori quali frigo doppio, forno, doccia separata ecc,  che ne aumentano il confort. Da 2 a 6 posti.



La scelta consigliata per la coppia ( con ospiti occasionali ) che predilige il confort alla mobilità, più orientatial campeggio stanziale.

 

Pro: aerodinamica migliore e altezza inferiore  rispetto al mansardato. Possibilità di garage per il trasporto di moto.

Contro: massimo 4 posti letto nella maggior parte dei modelli.  Gli svantaggi della scocca a sandwich.

Prezzi sul nuovo: da poco più di 45000 euro

Prezzi sull'usato:prezzi più alti dei mansardati, minor offerta sul mercato. Usati euro4 da circa 25000 euro

Un motoscafo? quasi: au AiesistemUn aiesistem sul nuovo Renault Masterinterno del compatto ma spaziosissimo Projet 104 Aiesistem I "monoscocca in vetroresina" sono veicoli di qualità superiore. La cellula in questo caso è realizzata da uno stampo unico di vetroresina che sostituisce le varie pareti a sandwich assemblate. Il costo superiore è giustificato da: migliore coibentazione al caldo e al freddo, maggiore resistenza agli urti e al ribaltamento, impossibilità di infiltrazioni d'acqua, bassi costi di riparazione, minor usura e minor svalutazione nel tempo. Nella maggior parte dei casi le scocche in vetroresina, sono semintegrali, ma esistono anche alcuni mansardati. Nella maggior parte dei casi, offrono soluzioni compattissime, ma più spaziosi dei van. Esempi: Aiesistem Projet, Wingamm Da 2 a 6 posti.

La scelta consigliata per la coppia ( con ospiti occasionali ) che può investire cifre maggiori e che è alla ricerca del veicolo senza compromessi: alta qualità, massima coibentazione, sicurezza e bassi costi di manutenzione e riparazione.
Pro: qualità superiore. Compatti ma spaziosi quanto un autocaravan e con l'ingombro molto simile al furgone.  La miglior scocca possiible.

Contro:  Uno solo: costo elevato su nuovo e usato.


 
Motohome Pilote Il motorhome è interamente ridisegnato e carrozzato sulla base di un autotelaio scudato invece che cabinato, non utilizza quindi la cabina di guida e il "muso" della meccanica di base. Caratterizzati da un letto matrimoniale che scende sul posto di guida, ideale per chi soffre gli spazi ridotti o l'altezza delle mansarde. Da 2 a 7 posti.

L'alternativa ancora più spaziosa e lussosa al mansardato. La scelta consigliata per chi predilige lusso, ampi spazi e campeggio stanziale.

Pro: abitabilità superiore. I modelli più lussuosi di autocaravan, ancor meglio sui modelli patente C.

Contro: ingombro, aerodinamica penalizzata dal grosso cristallo anteriore. Pesi elevati, spesso al limite dei 35qt o patente C
 


Nota: un cenno a parte va fatto per queste versioni di camper puri. Ciò che molte volte spaventa e sorprende l'aspirante neo camperista, è che molti di questi modelli costano più di tutte le altre tipologie più grandi di camper. In realtà l'ottica con cui vedere questi veicoli è un' altra: non un camper caro, ma una monovolume con un ottimo rapporto prezzo\ dotazioni. Considerando le due versioni più famose su Mercedes Viano e Vw T5, le versioni Marco Polo e California, in realtà costano 6\7000 € in più dei rispettivi modelli Mercedes e Vw in versione monovolume 7 posti! Perchè comprare una monovolume che in pochi anni perde completamente valore e paga bollo e assicurazioni esorbitanti, quando investendo poche migliaia di euro in più avreste un veicolo che oltre a farvi da vettura vi permette di utilizzarlo nel weekend come camper e che in oltre si può trasformar rapidamente in furgone? Senza contare che la svalutazione di questi veicoli è incredibilmente più lenta, che pagano mediamente 1000\1300€ di bollo e assicurazione in meno di un'auto! In oltre va considerato che data la "vita commerciale" molto longeva di questi veicoli, i finanziamenti sono dilazionabili fino a 10 anni, contrariamente alla stessa macchina in versione monovolume che ha una vita commerciale e un pagamento dilazionato dimezzato! Un California a 50.000 euro ti sembra caro?!  E allora un qualunque  SUV ?!?!

I materiali, le scocche e le differenze di qualità.

Per quanto riguarda mansardati, semintegrali e motorhome, la maggior parte delle cellule sono costituite da pareti a sandwich: sono pannelli piani costituiti da un'intelaiatura di legno e lastre di isolante termico contenuti tra due fogli laminati, per il rivestimento interno solitamente di compensato di legno ed esternamente in alluminio o nei modelli più recenti in vetroresina. Questi pannelli vengono asseblati ad incastro per formare le varie pareti e il tetto dell'abitacolo, e rifinite le giunture con materiali siliconici. Il pavimento viene realizzato in modi differenti a seconda del livello di qualità della scocca, nella maggior parte dei casi presenta uno strato isolante inferiore, un' intelaiatura interna, un coibentante e uno strato calpestabile. Possono esserci anche pavimenti doppi, con un rialzo del piano calpestabile che permette di contenere i serbatoi e le condutture dell'acqua e permettere un migliore isolamento termico.

Le pareti e i pavimenti a sandwich possono avere anche grosse differenze tra un modello più o meno economico in fatto di coibentazione e resistenza alle infiltrazioni d'acqua. Una parete ed un pavimento con un isolante a bassa densità o un rivestimento troppo sottile, potrebbe creare grossi problemi in inverno, rendendo difficile riscaldare l'abitacolo, d'estate al contrario risulterà più caldo e difficile da raffreddare. Le pareti possono essere congiunte in modo più o meno efficiente, se gli incastri non sono realizzati in modo ottimale, la scocca con il passare dei chilometri potrebbe prendere un certo "gioco". Al contrario una scocca ben realizzata "lavorerà" meglio alle sollecitazioni della strada, garantendo lunga vita al vostro camper, e in coesistenza con una buona siliconatura, garantirà una duratura impermeabilità all'acqua. Per sopperire alle sollecitazioni della strada, anche i mobili e i pensili necessitano di un ancoraggio particolarmente curato alle pareti, non tutti i camper hanno risposto nel tempo allo stesso modo a questa esigenza.

Le monoscocche in vetroresina sono realizzate in stampi di resina poliestere rinforzata con fibre di vetro con lo stesso procedimento utilizzato per la nautica, creando così una struttura con qualità meccaniche ideali anche per il camper. Queste scocche non hanno problemi di oscillazioni nè di incastri e quindi di infiltrazioni d'acqua essendo un unico pezzo inscindibile. In questo caso è la vetroresina stessa a creare la struttura portante al posto dell' intelaiatura in legno. In queste scocche resta comunque la variabile degli spessori della vetroresina interna ed esterna e della densità e spessore dell'isolante termico, sia per le pareti che per pavimento e tetto. Il risultato medio è comunque una scocca con migliore coibentazione al caldo e al freddo, maggiore resistenza agli urti e al ribaltamento, impossibilità di infiltrazioni d'acqua, bassi costi di riparazione, minor usura e minor svalutazione nel tempo. Tra le scocche in vetroresina vale la pena distinguere fra una scocca completa ( come Aiesistem ) e una scocca detta a "C"( come Evm Sytem ): a differenza della prima, la scocca a "C" ha il difetto di abbinare pareti e tetto stampati come sopra descritto, con un pavimento tradizionale che diventa il "punto debole" della scocca.

Il camper puro invece è allestito nella scocca del furgone senza modifiche alla struttura originale ma soltanto coibentando le pareti e, in alcuni casi, modificando il tetto. Il discorso in questo caso è ancora differente, la qualità in questi veicoli è data dal grado di coibentazione realizzata, ma qui viene eliminata la variabile dello strato esterno della scocca, che in questo caso è la lamiera del furgone originale. Il materiale coibentante può essere di densità e spessore più o meno elevato e in alcuni modelli è presente un preformato plastico che va costituire una sorta di guscio interno al veicolo, in modo da creare una parete isolante più spessa e un abitacolo più rifinito. In particolare sul camper puro è necessaria una grande attenzione al posizionamento di serbatoi e condutture dell'acqua, dato che il camper puro per quanto possa essere ben coibentato, mantiene sempre le porte originali, cho possono creare "punti termici" a rischio. Questa tipologia di camper può essere impiegata in un uso più estremo e assiduo grazie alle sue ridotte dimensioni e robustezza, per questo necessitano una realizzazione e una cura nell'assemblaggio molto scrupolosa, e in gran parte dei casi così è, dato che non vengono allestiti su catena di montaggio ma manualmente, cosa che incide poi sul costo finale di questi veicoli. Poessl e Globecar sono i leader assoluti del camper puro in Europa, trono conquistato da pochi anni scalzando Adria e in quanto a numeri anche Westfalia, passando da 1700 pezzi venduti nel 2007, a 2000 nel 2008 e l'incredibile numero di 2400 pezzi venduti in tutta Europa nel 2009. Nel 2010 il record sembra verrà ancora ritoccato, solo alla fiera di Dusseldorf sono stati venduti 135 Possl\Globecar , più o meno quanti ne vengono venduti in un anno in Italia, circa la metà dei quali escono dai cancelli di Nuova Nordaffari! Aggiornamento: nel 2012, in piena crisi, Poessl e Globecar battono ogni record con 3500 camper venduti con 5 mesi d'anticipo sul finale di stagione: tutto esaurito,confermandosi leader incontrastati di categoria. Aggiornamento 11.2015: il camper puro ( o van ) conferma un trend di crescita incredibile, Possl e Globecar hanno già venduto tutta la loro produzione stagionale, che sale a 5500 pezzi, la più grande d'Europa nel segmento.

 

Perchè acquistare un autocaravan 

A patto di sfruttarlo più di tre o quattro weekend all'anno (altrimenti scegliete il noleggio), uno spazioso autocaravan può essere una spesa intelligente, di seguito esporremo gli ulteriori motivi per scegliere un camper puro. Qualunque tipologia scegliate, un autocaravan vi permetterà di sfruttare finalmente ogni vostra giornata libera senza il problema di prenotare il pernottamento, e quindi senza dover programmare i vostri spostamenti con largo anticipo, che per chi lavora o per chi ha figli non è cosa facile. Con un autocaravan potrete improvvisare la vostra vacanza o il vostro weekend, risparmiando su hotel e ristoranti, ovviamente consigliamo di provare prima con un noleggio e magari con un buon usato.

Fate questo conto: un Hotel 3 stelle in Italia sulla riviera Romagnola costa circa 50€ al giorno a persona in mezza pensione, 2 settimane ad agosto in 4 persone (famiglia tipo), totale 2800€, aggiungete un paio di weekend all'anno sempre in 4: 1200€ + 2800€ totale € 4000 all'anno per una famiglia di 4 persone senza voler visitare posti e hotel tanto esclusivi.

Con € 4000 di rate all'anno potete acquistare un bel camper da 25.000€ con un finanziamento!
Esempio1: 25.000€ in 120 rate da 319,55€ al mese, totale 3834,6€ all'anno...
Esempio2: 15.000€ in 120 rate da 192,55€ al mese, totale 2310,6€ all'anno! Bollo e assicurazione? Vi bastano circa 300€ all'anno (in Piemonte) !

E finalmente andrete in ferie quanto e quando vorrete! Non vi basta? Volete risparmiare ancora? Temete di non sfruttare l'autocaravan perchè non avete molto tempo libero e temete che vi resti in cortile a prendere pioggia? Non avete un posto per ritirare un autocaravan e non volete appoggiarvi ad un rimessaggio? Continuate a leggere, il camper puro potrebbe fare al caso vostro...

 

Perchè acquistare camper puro

Spesso il camper puro spaventa per i prezzi elevati sia sul nuovo che sull'usato, per apprezzare questa tipologia è necessario prendere in considerazione diversi elementi: per prima cosa basti pensare che un autocaravan tradizionale, magari di sei o sette metri, è per forza di cose un veicolo in più che va ad aggiungersi ad una o più vetture che ogni famiglia utilizza per gli spostamenti quotidiani. Questo si traduce in un bollo, un'assicurazione, una svalutazione e magari anche in una rata ulteriore o in un costo d'affitto per il rimessaggio (non tutti hanno un cortile per un grosso camper). Il camper puro invece, grazie al ridotto ingombro, può sostituire l'auto di famiglia, eliminando tutta una serie di costi aggiuntivi, ed evitando la spiacevole situazione di avere un grosso autocaravan parcheggiato nel cortile (o peggio in un rimessaggio a pagamento) che non sfruttate abbastanza. Possedere un camper polivalente e un' auto, piuttosto che un autocaravan e due auto, significa mediamente un risparmio annuo di almeno 1000 euro: considerando che per un camper usato un finanziamento di 20.000€ in 120 rate da circa 250€ al mese, vi costa circa 900€ all'anno di interessi, solo con il risparmio del bollo e assicurazione della seconda vettura, avete già coperto gli interessi di un usato recente e di alta fascia! Senza finanziamento invece, calcolando anche solo 1500€ di risparmio tra tasse e la minor svalutazione di un camper puro, in 5 anni si risparmiano facilmente oltre i 7000€ e senza nemmeno contare il risparmio sui pernottamenti! Osservate la tabella, valori indicativi per una monovolume e un camper con motore 122cv.

veicolo assicurazione bollo
monovolume (*) € 1200 € 240
camper puro (**) € 210 € 90
 Risparmio annuo per bollo ed RCA: 1140€


* monovolume 1.9 TDi 122cv- RCA classe di merito 10 (intermedia) - bollo per 122cv.
** l' RCA per ogni autocaravan non ha classi di merito, la cifra ri riferisce alla miglior offerta per le provincie di classe 1 ( es: Biella ), Classi 3 € 336 (es: Milano) ; il bollo autocaravan in piemonte è 1€\KW.

I vantaggi in breve:

  • un camper, una monovolume quattro o sei posti viaggio e un furgone in un veicolo solo, e conseguente risparmio economico;
  • la libertà di un campeggio itinerante, senza il vincolo dei campeggi grazie alle dimensioni ridotte; maggior velocità e consumi ridotti. (quasi la metà di un mansardato)
  • la possibilità di girare e parcheggiare in città, raggiungere le più piccole strade al mare e in montagna sapendo sempre di poter eseguire le stesse manovre di emergenza di una vettura;
  • maggiore libertà di spostamento, maggiore velocità ed agilità e minori consumi di carburante.
  • Maggior sicurezza in caso di urto, nessuna possibilità di infiltrazione, bassi costi di riparazione alla carrozzeria.


Vi preghiamo di segnalarci via email eventuali errori o consigli!

 

Guida alla scelta del camper giusto per te da Nuova Nordaffari srl