Nuova Nordaffari

RITARDI PRODUZIONE

RITARDI PRODUZIONE ( aggiornato al 28.10.21 )


La situazione mondiale produttiva del settore automotive non ha mai visto una crisi simile ( e come in molti altri settori ),  ed è dovuta alla scarsità di materie prime e componenti elettroniche, fatto che ha costretto buona parte dei brand ( da fiat a vw, mercedes, ford.. ) a sospendere la produzione nelle scorse settimane. Questo inevitabilmente crea discontinuità nella consegna, e sopratutto molta incertezza:

1) siccome alcuni componenti mancanti potrebbero riguardare solo una certa configurazione del veicolo, il ritardo potrebbe riguardare solo alcuni esemplari e non altri. In altri casi ha interessato semiconduttori di componenti universali come l'ESP, che quindi riguarda ogni veicolo.

2) le case automobilistiche non hanno idea di quando il problema possa presentarsi ( riguardo a future forniture per veicoli ancora da prodursi ) o risolversi ( nel caso di telai già in fase di costruzione, ma in sospeso ), di conseguenza gli allestitori non hanno alcun riferimento temporale da comunicarci in caso si verifichi effettivamente un ritardo e la sua prevista risoluzione.

3) Le case automobilistiche non si prendono la briga di mandare agli allestitori camper comunicazioni specifiche su un singolo veicolo, quindi nemmeno le fabbriche camper possono avvertire noi in caso un veicolo sia interessato da un ritardo, di conseguenza i concessionari non hanno comunicazioni dagli allestitori da riferire alla propria clientela.

4) Ovviamente tutti i clienti desiderano notizie sul veicolo ordinato, ma questo non fa che tramutarsi un decine di migliaia di richieste agli allestitori, che per loro sono assolutamente diventate ingestibili in termini di tempo e personale necessario ad evaderle, quindi l'atteggiamento, comprensibile, è divenuto quello di non rispondere più a alle nostre richieste di aggiornamento sullo stato di avanzamento.

Ad oggi abbiamo veicoli che arrivano ancora perfettamente puntuali, altri in ritardo già da 16 settimane, e tutto senza nessuna logica o continuità! I mesi a venire non si prospettano in miglioramento, anzi... Le crisi energetiche già avvenute in Cina, e quelle che gli stati europei prevedono per questo inverno ( gas ed energia, che potrebbero addirittura lasciarci al freddo ), che causano lo stop totale per giorni delle catene di montaggio, non sono un buon presupposto per il normalizzarsi della situazione. I ritardi potrebbero essere anche importanti, e i veicoli previsti in tarda primavera o inizio estate potrebbero slittare anche dopo settembre, sempre che Stellantis non si veda costretta a cancellare totalmente alcuni ordini...

Vi preghiamo quindi di prendere la situazione per quel che è: assurda, anomala, spiacevole e quant'altro, ma il succo è che non sappiamo quando arriveranno i camper, e non c'è modo di avere notizie sull'avanzamento dell'ordine, semplicemente perchè la causa del ritardo è da ricercarsi alle origini della catena, che è troppo lunga perchè si possano avere previsioni o risposte, e parte fin dalle materie prime. 

La situazione è almeno altrettanto spiacevole anche da parte nostra, tanto che abbiamo deciso di vendere i nostri ultimi camper disponibili, soltanto una volta che saranno in sede, sia per l'incertezza dei tempi di consegna, ma anche dei prezzi e delle eventuali modifiche di configurazione che potrebbero subire per sopperire agli stop produttivi. Chi decidesse di riservarsi un camper tra i nostri pochi preordini ancora disponibili, ci raccomandiamo che lo faccia tenendo ben presente quanto sopra!  Incrociamo le dita e ci armiamo di pazienza! 

Andrea

 

alcune fonti

 

News in evidenza
TI PIACEREBBE LAVORARE CON NOI? cerchiamo impiegata commerciale!           ...
RITARDI PRODUZIONE ( aggiornato al 28.10.21 ) La situazione mondiale produttiva del settore aut ...